NEWS

Stampi Rigenerati? Come Nuovi, con Metal Stampi

Prosegue la rubrica “Mondo Connesso” con l'intervista a Stefano Pagliarini: “La connessione in rete oggi è più importante del telefono”.

Parma, settembre 2016 – Il tempo è oro: lo chiarisce subito Stefano Pagliarini titolare di Metal Stampi, azienda di via Colorno a Parma che si occupa di stampi, maschere, ferri da trancia, prima di iniziare l'intervista per la rubrica Mondo Connesso.

Tante ore tra officina e ufficio, tra lavoro manuale specializzato e burocrazia alla scrivania, per lo staff di Metal Stampi che si occupa di “manutenzione degli stampi, molto importante quando vengono utilizzati per elevate produzioni – spiega Pagliarini –. Il nostro lavoro consiste nel dare nuova vita agli stampi. Un alto numero di cicli di produzione usura gli strumenti causando meno qualità del pezzo finale. Il nostro lavoro è manutentare e rigenerare completamente gli stampi da un paio di chili ad oltre cinquanta chili, garantendo così un costante standard qualitativo”.

Da imprenditore qual è il suo approccio con la connessione?

“Penso che oggi la connessione e la rete siano addirittura più importanti del telefono: come azienda siamo utilizzatori standard della connessione COMeSER, che ci fornisce un servizio funzionale in una zona tra aperta campagna eppur vicino ad una zona artigianale-industriale. Parlando più in generale credo che oggi nessuna impresa nel mondo avanzato possa fare a meno della rete, della banda larga: un tempo c'erano i pony express, completamente scomparsi perchè puoi inviare documenti, disegni, contenuti direttamente on line. E chissà cosa ci riserverà il futuro!”.

L’hashtag ufficiale di COMeSER è #sempreconnessi.

In foto Stefano Pagliarini e Gianluca Scarazzini fotografati alla presentazione delle nuove divise Zebre Rugby a Parma.

Ufficio Stampa per COMeSER Srl.
Francesca Maffini
@fmfeye

Il presente testo è autorizzato da COMeSER S.r.l. e dal Dottor Pagliarini di Metal Stampi.