NEWS

Festa in COMeSER per i 10 Anni di Roberto Borlenghi

Gianluca e Michele Scarazzini Presidente e Vice di COMeSER: "L'azienda è fatta dalle persone: il nostro core business è la tecnologia, ma senza cervelli intelligenti e mani oneste non si va da nessuna parte. Il nostro capitale principale è quello umano".

Per tanti clienti è una voce, sempre pronta a risolvere le necessità e le richieste di chi contatta l'azienda di telecomunicazioni COMeSER di Fidenza: oggi vi facciamo vedere chi – insieme ai colleghi - da dieci anni lavora al front office nell'impresa di Fidenza.

E' Roberto Borlenghi di Busseto che ha festeggiato a fine duemilasedici un traguardo importante: 10 anni di lavoro in COMeSER. Alla festa hanno partecipato, oltre ai colleghi, anche il Presidente ed il Vice Presidente Gianluca e Michele Scarazzini: "L'azienda è fatta dalle persone: il nostro core business è la tecnologia, ma senza cervelli intelligenti e mani oneste non si va da nessuna parte. Il capitale principale è quello umano".

Nella squadra con Francesca Bergamaschi, Brigida Biscardi, Laura Carapezzi, Giada Pacifico, Alessandra Paganuzzi, Camilla Porcari, coordinati da Valeria Pinetti, nell'ufficio marketing-commerciale, Borlenghi è impegnato come i colleghi, nel gestire il continuo aumento di nuove persone che scelgono COMeSER per servizi di telefonia, telecomunicazioni, banda larga e connessioni per la videosorveglianza.

Arrivato in COMeSER dopo altre esperienze professionali, prima come impiegato in banca, e poi a Milano nel ramo dei servizi finanziari in una società finanziaria, Borlenghi ha portato con sè il proprio know how maturato in altri campi: "Da Milano a Fidenza, ho fatto una scelta famigliare: mi sono sposato e ho sentito l'esigenza di lavorare nel territorio, vicino a casa. Si è presentata l'opportuinità in COMeSER e l'ho colta al volo".

"Negli anni Ottanta, sono stato presidente di una società sportiva di atletica leggera e ho contribuito alla gestione della palestra sociale: ho alle spalle 15 anni di incontri con tantissime persone e diversi ambienti. Ecco perchè mi sono trovato subito benissimo al front office di COMeSER".

Cosa cercano prima di tutto le persone quando contattano COMeSER?
"La gente, secondo me, è sempre la stessa. Le persone cercano sempre tre cose indispensabili: contatto umano che, se sembra inutile nel mondo delle app, è invece ancora determinante per i clienti; la competenza del personale e la qualità del servizio; il rapporto di fiducia con un marchio o un'azienda. Noi cerchiamo di offrire tutto questo, ogni giorno".

Nel tuo lavoro al front office, cosa spicca?
"Tra le domande più frequenti che i clienti mi fanno spicca l'accertarsi di non comprare un servizio che non risponde alle loro esigenze. Apprezzano moltissimo, come valore aggiunto di COMesER, la capacità della nostra rete di arrivare ovunque e poter contare su un punto di riferimento con cui si può parlare direttamente. COMesER ha un ufficio commerciale e di front office e non è un call center, quindi offre un rapporto immediato radicalmente opposto ai grandi operatori dove, al contrario, se hai un problema ti ritrovi da solo in mezzo all'oceano".

In dieci anni come è cambiata COMeSER secondo il tuo punto di vista?
"Dalla gestione più pubblica all'acquistazione dell'azienda da parte degli imprenditori Gianluca e Michele Scarazzini c'è stato un salto di qualità notevole, partendo dall'intuizione iniziale di chi fondò e allestì una società come COMeSER sviluppando un servizio ottimale, individuando un filone di business che si è dimostrato vincente nel futuro: tanto che siamo ancora qui dopo dieci anni e in crescita".

Come avete festeggiato i tuoi dieci anni in COMesER?
"Alla buona, in maniera famigliare e tradizionale, perchè anche questo è COMeSER: ottimo rapporto con i colleghi e benessere. In tavola pizza e focaccia graditissimi da tutte e bottiglie di Franciacorta".

Quale desiderio in campo lavorativo per il 2017?
"Un futuro professionale solido e fare al meglio ciò che continuo a fare".

Quando ti senti realizzato?
"Quando mi accorgo che dall'altra parte del telefono ho un riconoscimento da parte del cliente e un plauso dalla direzione per il lavoro svolto".

In foto: Roberto Borlenghi con il Presidente Gianluca Scarazzini

Il presente testo è stato autorizzato da COMeSER S.R.L.

Intervista a cura di Ufficio Stampa Francesca Maffini @fmfeye