NEWS

COMeSER per Libri in Castello

 Nient’altro che la verità – LibrInCastello

Il magistrato Gian Carlo Caselli in Piazza Pertini a Sissa-Trecasali (PR)

Sabato 26 Agosto, ore 21,30

Con Blanco Notes band

In caso di maltempo: Sala Civica di Trecasali

COMeSER sponsor tecnico 

Si chiude sabato 26 agosto alle 21.30 nel parco della Rocca dei Terzi di Sissa-Trecasali la mini rassegna – che ha registrato il tutto esaurito in ogni appuntamento culturale proposto – Libri in Castello, all’interno del più ampio cartellone estivo Musica in Castello, organizzato da Piccola Orchestra Italiana con l’impegno di Comuni, sponsor e volontari del territorio.

C’è stata e continua ad esserci tanta voglia di libri, di ascoltare scrittori che si raccontano, filosofi e poeti, artisti che tracciano una rotta tra le pagine di testi da sfogliare e leggere.

Sarà il magistrato Gian Carlo Caselli – che ha diretto la procura di Palermo dal 1993 al 1999, dalla cattura di Totò Riina ai grandi processi su mafia e politica - a presentare il suo libro Nient’altro che la verità, intervistato da Enrico Grignaffini con intermezzi musicali di Blanco Notes Band.

“A Palermo abitava in un bunker. Una vita sotto scorta fin dal 1974, quando da protagonista della lotta al terrorismo rosso si trovò sotto il peso di preoccupanti minacce. Una moglie coraggiosa e due figli costretti fin da piccoli a crescere in compagnia di uomini in armi. Almeno quattro i tentativi di attentato subìti e sventati per un soffio” così si presenta Nient’altro che la verità firmato da Gian Carlo Caselli “il magistrato più scomodo d’Italia, rievoca le tappe fondamentali, i valori, gli amici e i nemici che hanno segnato la sua avventura umana e professionale. Non è fiction. È la storia vera di un “uomo di legge” che ha dedicato la propria vita alla giustizia, pur consapevole dei limiti delle norme. Una storia raccontata per la prima volta senza reticenze, senza tralasciare i dettagli più inquietanti: misteri, calunnie, colpi bassi, depistagli”.

“Il viaggio nei ricordi diventa occasione per una riflessione sferzante sull’attualità del nostro Paese, sugli intrecci fra mafia, economia e politica, con particolari inediti sulle recenti scottanti inchieste svolte sulla ’ndrangheta nel Nord d’Italia.

Un viaggio che non dimentica le radici familiari e culturali, la fede religiosa e la laicità sempre coltivate, insieme a quella passione per il senso ultimo della legge: la difesa del debole, affinché chi è diseguale possa sempre crescere in eguaglianza rispetto agli altri”.

Gian Carlo Caselli è nato ad Alessandria il 9 maggio 1939. Ha cominciato la sua carriera in magistratura a Torino, come giudice istruttore impegnato in indagini sul terrorismo, in particolare sulle Brigate rosse. Dal 1986 al 1990 è stato membro del Consiglio superiore della magistratura. Ha diretto la procura di Palermo dal 1993 al 1999, dalla cattura di Totò Riina ai grandi processi su mafia e politica. Dal 1999 al 2001 ha diretto il Dap (Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria) e in seguito è stato il rappresentante italiano presso Eurojust.

Dopo aver ricoperto il ruolo di procuratore generale presso la Corte d'appello di Torino, il 30 aprile 2008 viene nominato procuratore capo. Ha lasciato la magistratura nel dicembre 2013.

Ha pubblicato vari saggi. I più recenti sono stati bestseller in libreria: Le due guerre. Perché l'Italia ha sconfitto il terrorismo e non la mafia e Assalto alla giustizia (entrambi con la collaborazione di Stefano Caselli, Melampo, 2009 e 2011); Di sana e robusta Costituzione. Intervista di Carlo Alberto Dalla Chiesa, con Oscar Luigi Scalfaro (Add editore, 2010); Vent'anni contro. Dall'eredità di Falcone e Borsellino alla "trattativa", con Antonio Ingroia e Maurizio De Luca (Laterza, 2013).

L’evento si svolgerà, in caso di maltempo, nella Sala Civica di Trecasali e sarà ad ingresso gratuito.

Musica in Castello ringrazia il Sindaco del Comune di Sissa-Trecasali Nicola Bernardi e dell'Assessore Igino Zanichelli oltre a tutta l'amministrazione comunale.

La rassegna “Musica in Castello” è firmata da Piccola Orchestra Italiana con la direzione artistica del maestro Marco Gerboni con la collaborazione di tutti i Comuni inseriti in cartellone che ospitano i concerti.

Musica in Castello, inoltre, riserva posti agli ospiti del Centro Cardinal Ferrari.

Sostengono e contribuiscono alla rassegna.

Main Sponsor: Cantine Bonelli

Sponsor: Synthesis, Conad, Pomì, EmmeQu, Aura, Rastelli Impianti, Reggiana Gourmet, Birrificio Farnese, Centro Cardinal Ferrari Santo Stefano Riabilitazioni, Unipol Sai Assicurazioni Agenzia di Piacenza, Birrificio Farnese, AssiCoop Emilia Nord, DataConSec, Tecnocopie.

Sponsor Tecnici: Ubik, La SQuola di Blog, Gardoni Architets, Elios, Comeser.

Media partner: Gazzetta di Parma, TV Parma, Radio Parma.

Musica in castello 2017 per Emergency raccolta fondi solidale.

Le opere di Vincenzo Gardoni a Musica in Castello 2017. Tanti volti oggetto dell’opera di Vincenzo Gardoni in occasione del centenario della nascita (1917 – 2017) animeranno le serate della rassegna.

Proposte per vivere il territorio con promozioni offerte da: Bici Shop Salsomaggiore Terme per noleggio biciclette; Castelli del Ducato di Parma e Piacenza per visite ai manieri con card; ristoranti della famiglia Mezzadri per pranzi e cene convenzionati; Terme Berzieri di Salsomaggiore Terme per percorsi benessere; piscina Guatelli di Fidenza e piscina FontaBeach di Fontanellato per sport e relax; Museo Nazionale Giuseppe Verdi di Busseto; Musei del Cibo di Parma (Museo del Parmigiano Reggiano a Soragna, Museo del Prosciutto a Langhirano, Museo del Salame di Felino).

Per informazioni sugli spettacoli:
Piccola Orchestra Italiana
+ 39 380.3340574

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.musicaincastello.it

Ufficio Stampa
Francesca Maffini
Tw @fmfeye

PROGETTO GRAFICO: architetto Tiziano Tanzi.
FOTOGRAFIE: Giuseppina Filiberti.

Il presente comunicato è stato autorizzato da Piccola Orchestra Italiana organizzatore della rassegna. L’Ufficio Stampa declina ogni responsabilità in caso di variazioni, inesattezze o variazioni.